Kentucky Kingdom and Hurricane Bay

Una manutenzione ‘da brivido’ per il parco divertimenti

I luoghi di divertimento e intrattenimento fanno a gara per superarsi in termini di biglietti venduti, soddisfazione degli ospiti e fidelizzazione della clientela, valorizzando al massimo l’esperienza personale degli ospiti. Tenere pulito un parco divertimenti, però, può essere un’impresa difficile. Il personale impiega molto tempo per controllare le varie strutture, tutte ad altissima affluenza, soprattutto se distribuite su una superficie particolarmente vasta.

Kentucky Kingdom and Hurricane Bay è un parco divertimenti per famiglie, situato a Louisville, nel Kentucky. Mantenere la struttura pulita e rifornita è sempre stata un’impresa difficile. Contraddistinto dallo slogan “All that Matters is the Thrill” (Ciò che conta è il brivido), l’ampio parco da 250.000 metri quadrati ospita più di 70 giochi tra giostre e montagne russe, oltre a 20 attrazioni acquatiche. Nei momenti di maggiore affluenza dell’estate 2017, il parco è stato meta di oltre 9.000 visitatori al giorno.
 
Kentucky-Kingdom-happy-girl_original.jpg
 
Kentucky Kingdom attinge gli addetti alle pulizie dalla manodopera locale, con l’obiettivo di vincere la sfida in termini di formazione, assenteismo, motivazione, ricambio del personale e prestazioni. Secondo Jake Allgeier, responsabile dei servizi del parco, estendere l’uso di Tork EasyCube® all’intera struttura è stata la mossa vincente.
 
Tork EasyCube è il software per la gestione dei servizi di pulizia basato sui dati più famoso al mondo. Fornendo dati utili in tempo reale, consente ai responsabili dei servizi del parco e agli operatori di gestire in modo proattivo le attività di pulizia e le ricariche dei dispenser. Il sistema consiste di dispositivi connessi che forniscono informazioni in tempo reale su ciò che è necessario fare, specificando luogo e momento più opportuno. Attraverso tablet, smartphone o altri dispositivi connessi in rete, responsabilii e addetti alle pulizie possono sapere con precisione quali aree della struttura necessitano di attenzione e che tipo di rifornimenti sono necessari. Grazie a interventi basati sui dati, è possibile ottenere un risparmio di tempo di almeno il 20%, rendendo più produttiva, significativa e meno stressante la giornata lavorativa degli addetti alle pulizie.
 
Kentucky-Kingdom-Tork-EasyCube_original.jpg
 
Kentucky Kingdom and Hurricane Bay utilizza ormai costantemente Tork EasyCube per accedere ai dati raccolti in tempo reale dai 163 dispositivi connessi installati in vari punti del parco. Il software monitora i livelli delle ricariche e il numero degli ospiti che visitano ciascuna zona del parco, fornendo agli operatori informazioni mirate secondo priorità circa le esigenze di pulizia. Questo risulta particolarmente utile durante i fine settimana più affollati, quando le fluttuazioni degli accessi tra una zona e l’altra del parco possono variare di migliaia di unità.
 
Kentucky-Kingdom-Jake_700x466.jpg 
 
A quanto pare, Allgeier aveva ragione. Il parco ha tratto grandi benefici dall’impiego di Tork EasyCube.
 
“I miei collaboratori amano questa soluzione che ci ha permesso di usare il nostro tempo in modo più efficiente, evitando di dover controllare in continuazione ogni dispenser fisicamente”, ha commentato. “Non perdere più tempo in attività inutili è un vantaggio enorme.”
 
Kentucky-Kingdom-cleaning-staff_original.jpg
 
Jessi O’Daniel, consulente tecnico, responsabile senior del settore ospitalità, ha aggiunto che l’introduzione di Tork EasyCube è stata accolta molto positivamente su più fronti, con grande soddisfazione e motivazione da parte del personale.
 
“Il sistema ha reso più semplici le procedure di rifornimento e manutenzione”, ha dichiarato O’Daniel. “In quanto basato sull’affluenza e sull’utilizzo effettivo delle varie aree, il sistema consente di indirizzare e organizzare i flussi di lavoro del personale”, ha poi aggiunto. “Offrendo la possibilità ai dirigenti del parco di accedere a tutte le attività svolte quotidianamente grazie ai dati online, consente finalmente di avere una visione d’insieme completa dei risultati raggiunti dallo staff. Questi dati ci permettono di prendere decisioni più informate e adeguare la pianificazione in base alle reali esigenze.”
 
Kentucky-Kingdom-Jessie_original.jpg 
Dovendo riassumere la prima stagione dopo l’installazione del sistema, O’Daniel sembra essere tra i sostenitori più accesi e convinti. “Possiamo definirci veri fan di questo sistema, che si è rivelato anche molto facile da utilizzare” ha dichiarato. “Tutto ciò che può servire per consentire a tutti di compiere più facilmente il proprio dovere va indubbiamente promosso. Non capisco perché questo sistema non venga ancora usato in tutti i parchi.”
 
Nei mesi a venire, Kentucky Kingdom and Hurricane Bay analizzerà i dati e i rapporti relativi al primo anno di utilizzo di Tork EasyCube, con particolare attenzione alla continuità dei risultati positivi ottenuta grazie a una conoscenza documentata delle condizioni reali. Dato che l’adozione del sistema prevede anche il supporto finalizzato al successo del cliente da parte del personale Tork, Kentucky Kingdom and Hurricane Bay continuerà ad adeguare la configurazione del sistema in funzione dei dati e dei risultati, con l’obiettivo di ottenere risultati ancora più positivi per la prossima stagione.

Quando vidi Tork EasyCube per la prima volta, pensai subito che fosse fantastico” ha dichiarato Allgeier. “Era qualcosa che non avevo mai visto prima e mi resi conto che il suo impiego nel parco avrebbe portato indubbi vantaggi.”

Jake Allgeier

Responsabile dei servizi del parco