Incoraggia e motiva con il programma “A scuola con Ella Lavamani”

Le buone abitudini di igiene delle mani iniziano sin da piccoli

L’importanza del lavaggio delle mani

Le assenze e le malattie dovute a una scarsa igiene delle mani nelle scuole e negli asili sono un problema reale. La questione non riguarda solo insegnanti e bambini, ma spesso coinvolge anche i genitori che devono assentarsi dal lavoro. Sappiamo bene che insegnare e far osservare buone pratiche di igiene è una sfida importante sia per i genitori che per le istituzioni scolastiche.

Il lavaggio delle mani

Lavarsi le mani è la migliore difesa e forma di prevenzione contro le malattie.
Tre sono le principali modalità di trasferimento di batteri e/o virus che è opportuno evitare:
  • dalle mani agli occhi, al naso, alla bocca e alle ferite aperte;
  • ad altre persone, attraverso un contatto diretto tra mani oppure un contatto indiretto mano-oggetto-mano;
  • dalle mani ai cibi durante la preparazione.

L’eliminazione dei germi

Molte persone hanno la cattiva abitudine di lavarsi le mani rapidamente e scuoterle per togliere le gocce, anziché asciugarle. Insegnare ai bambini, fin da piccoli, ad asciugarsi bene le mani fino a eliminare completamente ogni traccia di umidità, aiuterà a non far sorgere cattive abitudini in seguito.


L’uso di sapone liquido o a schiuma e il successivo risciacquo consentono di rimuovere la maggior parte dei batteri, specialmente se poi le mani vengono asciugate correttamente. Utilizzare acqua e sapone è anche un metodo efficace per ridurre la presenza di virus sulla pelle.


Un vantaggio degli asciugamani di carta usa e getta è che i batteri rimangono intrappolati nell’asciugamano. Le malattie, infatti, possono svilupparsi solo se i batteri vengono trasferiti all’interno del corpo.

Consigli e suggerimenti