Stressful_situation_patient_urgent_healthcare_Tork_original.jpg

Giornata mondiale dell’igiene delle mani – 5 maggio

Questa giornata è stata istituita per ricordare che l’igiene delle mani è importante, oggi come sempre.

Questo vale soprattutto nei contesti sanitari dove l’igiene delle mani riduce il rischio che i pazienti contraggano infezioni e sviluppino sepsi.
 
Lo slogan scelto quest’anno dalla Private Organization for Patient Safety (POPS) e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per la Giornata mondiale dell’igiene delle mani è “La prevenzione della sepsi nelle strutture sanitarie è nelle tue mani”.
 
Nell’ambito della Giornata mondiale dell’igiene delle mani, abbiamo realizzato un invito all’azione in 3 fasi, facile da ricordare, con l’obiettivo di aiutare gli operatori sanitari a ridurre infezioni e casi di sepsi tra i pazienti.
 
Pensa all’igiene. Agisci per prevenire. Prenditi cura dei pazienti. O più semplicemente: Pensa. Agisci. Cura.
 
 Nurse_holding_patient_hands_Tork.jpg

Prevenzione della sepsi

Definita a volte erroneamente come avvelenamento del sangue, la sepsi è in realtà una disfunzione d’organo potenzialmente letale causata da una sregolata risposta dell’ospite a un’infezione.1 In altre parole, la sepsi è una complicanza di un’infezione preesistente.
 
Ogni anno la sepsi causa circa 6 milioni di decessi in tutto il mondo, attestandosi come la principale causa di morte correlata a infezioni e superando persino gli attacchi di cuore. La sepsi, infatti, è responsabile di un terzo di tutti i decessi ospedalieri.2,3,4
     
La prevenzione diventa quindi essenziale per evitare la sepsi e contenerne i nefasti esiti. I seguenti quattro capisaldi possono essere usati come base per prevenire la sepsi tra i pazienti:
 
Cura preventiva
Essendo la sepsi una risposta del corpo a un’infezione, il primo passo da compiere è fare in modo che il paziente non sviluppi alcuna infezione. A tale scopo possono essere adottate accurate misure di cura preventiva, come un’adeguata gestione delle condizioni cutanee, la cura dei piedi e l’impiego di vaccini o materassi antidecubito.
 
Trattamento delle infezioni
Nel caso in cui il paziente sviluppasse comunque un’infezione, dovrà essere gestito e monitorato scrupolosamente. Per fare in modo che le condizioni del paziente non evolvano verso forme critiche, è fondamentale che gli operatori conoscano e applichino correttamente le linee guida per il trattamento antimicrobico locale.
 
Igiene delle mani
L’igiene delle mani gioca un ruolo cruciale nella prevenzione della trasmissione microbica crociata dagli operatori sanitari ai pazienti. Seguendo i 5 momenti fondamentali per l’igiene delle mani [link] dell’OMS, è possibile fare la differenza ed eseguire l’igiene nei momenti opportuni.
 
Cura delle ferite
Una cura appropriata delle ferite [inserire il collegamento ipertestuale alla pagina web locale di BSN] gioca un altrettanto ruolo decisivo nella prevenzione della sepsi, in quanto ogni lacerazione cutanea può consentire la penetrazione di batteri e la conseguente insorgenza di infezioni. Durante il cambiamento delle medicazioni è importante monitorare le ferite, facendo sempre attenzione a eventuali segni di infezione e garantendo una detersione adeguata. 
 
Moisturising_hands_healthcare_Tork.jpg

Pensa. Agisci. Cura.

“Pensa. Agisci. Cura.” è la definizione sintetica delle fasi di igiene quotidiana pensate per contribuire a ridurre lo sviluppo di sepsi negli ambienti sanitari. L’obiettivo è favorire l’adozione di misure igieniche rigorose e uniformi atte a prevenire infezioni e sepsi tra i pazienti assistiti.
 
Pensa: Prima di eseguire le normali procedure di routine, è importante soffermarsi a ricordare le linee guida di igiene preventiva, come i 5 momenti dell’OMS [collegamento ipertestuale] e i protocolli di cura delle ferite post-operatorie o la politica di gestione antimicrobica della propria struttura.
 
Agisci: Per ridurre il rischio di infezioni e sepsi, è fondamentale che vengano adottate le misure necessarie per garantire la conformità alle norme igieniche, come l’igienizzazione delle mani prima e dopo l’assistenza di un paziente, il monitoraggio attento delle ferite del paziente al fine di individuare eventuali infezioni o la verifica del calendario vaccinale del paziente.
 
Cura: Una volta implementate le misure appropriate, si potrà procedere all’assistenza dei pazienti in un ambiente più sicuro.
Spargi la voce con le nostre infografiche
Scarica il poster “Pensa. Agisci. Cura.”  
Igiene delle mani per la prevenzione della sepsi
Bibliografia:

1 su 10

pazienti in tutto il mondo sviluppa almeno un’infezione nosocomiale*

Dal 5 al 13%

Aumento annuo delle sepsi nei Paesi sviluppati rispetto alla decade precedente**